Due giornate a porte chiuse per il Napoli. Minacce di morte a Genny ‘a carogna



Squalifica per lo stadio San Paolo: due giornate a porte chiuse per il Napoli. E intanto arrivano minacce per Genny ‘a carogna.

genny a carogna minacce morteIl Napoli paga cari gli eventi di sabato sera, in occasione della finale di Coppa Italia contro la Fiorentina: il giudice sportivo Tosel ha sentenziato la pena per il club, che oltre a 60 mila euro di multa, disputerà l’ultima sfida casalinga di questa stagione – contro il Verona -, e la prima della prossima, a porte chiuse. Anche la Fiorentina però, uscita sconfitta dal match, è stata sanzionata: per i viola 20 mila euro di multa, alla luce dei cori discriminanti che invocavano l’eruzione del Vesuvio. Tosel ha spiegato che gli ultrà partenopei erano pronti ad invadere il campo, qualora il loro capitano – Marek Hamsik – non si fosse recato sotto la curva a ‘trattare’. Questa è la testimonianza di alcuni steward presenti, Dalle motivazioni del giudice si evince come il parere del capo ultrà, Genny ‘a carogna, sia stato determinante; questo un estratto del testo: “In tale frangente il capitano Hamsik trovava come interlocutore un individuo, postosi a cavalcioni della vetrata delimitante la Curva Nord, indossante una maglia di color nero che, nella parte anteriore, esibiva la dicitura ‘Speziale libero’, spregevolmente allusiva all’uccisione di un Servitore dello Stato. Alla conclusione del ‘colloquio’, con 45 minuti di ritardo, la gara poteva iniziare”.

 


Proprio Genny ‘a carogna, sulla bocca di tutti in questi ultimi giorni, è stato vittima di minacce di morte: è infatti stata recapitata alla sede del quotidiano napoletano “Il Mattino” una busta, contenente un proiettile, e una lettera, in cui sono contenute minacce sia al capo ultrà, sia alla società del Napoli, sia ai giornalisti. La lettera recita il seguente testo: “Vogliamo far pervenire al camorrista che appare in foto, Gennaro De Tommaso, il presente avvertimento, un risposta a quella scritta sul petto che auspica la liberazione del mafioso Speziale, assassino dell’ispettore Raciti. Stai attento, avanzo di galera. Hai le ore contate. Penserai che sia una semplice minaccia. Aspetta e vedrai. Morte agli ultras!!! Carogna, attento a te, ai tuoi familiari e a tutti quei coglioni che sono alle tue spalle!!! Anche voi della Società Calcio Napoli non siete esenti da responsabilità, così come i mass media che pubblicano solo ciò che fa loro comodo. Questa farsa è stata organizzata con l’assenso della federazione calcio e con la collaborazione dell’operatore tv della Rai. Vi seguiremo nei vostri spostamenti ed al momento opportuno colpiremo!! Che il tifoso napoletano ferito a Roma muoia a presto!! Non dorma tranquillo nemmeno il cronista Tv. Ogni promessa è un debito”. Al momento la lettera è stata sottoposta alla polizia scientifica, con l’obiettivo di giudicarne l’attendibilità

Via: http://www.gazzetta.it/

GD Star Rating
loading...
-------------
-------------

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... genny a carogna, napoli, napoli calcio
genny a carogna maglietta speziale libero
Pronte 30.000 magliette ‘Speziale libero’ in vista di Napoli-Cagliari

I tifosi del Napoli dovrebbero avere pronte 30.000 magliette pro Speziale, da indossare stasera nella...

Chiudi