Disfunzione erettile? Potrebbe trattarsi di BPCO



La disfunzione erettile può essere alla base della pericolosissima BPCO! Scopri gli altri sintomi

BPCO broncopneumopatia cronica ostruttivaCome alluso nel titolo dell’articolo, vedremo più da vicino la pericolosissima BPCO, che potrebbe essere alla base della disfunzione erettile, e oltre a porre fine alla vita sessuale del soggetto, potrebbe portarlo alla morte. Dietro l’acronimo BPCO si nasconde la broncopneumopatia cronica ostruttiva, ossia un’affezione polmonare cronica, che ogni anno fa milioni di vittime! Oltre alla disfunzione erettile, la BPCO comporta i seguenti sintomi:

 


  • unghie ricurve
  • polpastrelli ingranditi
  • respirazione rumorosa
  • dispnea
  • tosse
  • mancanza di respiro
  • catarro
  • difficoltà nel parlare.

La BPCO comporta, come del resto suggerisce il nome stesso, un’ostruzione dei bronchi con la conseguente riduzione del flusso aereo, ed è per questo che chi soffre della poc’anzi patologia, manifesta mancanza di respiro e tosse. L’ostruzione è causata da un’infiammazione delle vie aeree e del tessuto parenchimale dei polmoni; tale infiammazione è causata principalmente dal fumo, ma anche da fattori ambientali (inquinamento) e genetici ( deficit da alfa 1-antitripsina ).

La manifestazione di tale patologia è silente: solitamente il soggetto manifesta tosse e difficoltà di respirazione, poi mano a mano peggiorano fino a che il soggetto non rimane completamente senza fiato! Purtroppo per questa patologia non c’è cura, ma si possono fare alcune accortezze per limitarne gli effetti indesiderati, primi tra tutti la morte. Le alluse accortezze consistono in:

  • smettere di fumare
  • assumere farmaci per aprire le vie aree
  • ossigeno
  • riabilitazione polmonare

Oltre a smettere di fumare, un soggetto affetto da BPCO deve cercare di evitare il fumo passivo,il fumo da camino e l’inquinamento atmosferico. Anche le correnti di aria troppo fredda possono contribuire a peggiorare la situazione.

In conclusione c’è da aggiungere che per qualsiasi altro chiarimento in merito alla BPCO è sempre bene consigliare il proprio medico, soprattutto se si soffre di bronchite cronica e si è nell’età anagrafica di 35-40 anni.

-------------
-------------
GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... broncopneumopatia cronica ostruttiva, disfunzione erettile, erezione, malattia
cane cataratta
Cataratta nei cani: come si manifesta e quali sono le razze più colpite

Sintomi della cataratta dei cani e come fare per risolvere questo problema Per i cani...

Chiudi